Cos’è il budget?

Il budget è la soglia in denaro che un progettista vuole ottenere per realizzare al meglio il suo progetto. Viene fissata al momento della stesura del progetto e non può essere cambiata mentre è in corso. Con la modalità “keep it all” il budget raccolto viene accreditato al proponente indipendentemente dal raggiungimento o meno del traguardo del progetto. Il team di Intellectus si riserva di valutare casi particolari in cui istituire la possibilità di raccogliere i fondi per un progetto attraverso la modalità “all or nothing”. In questo caso, si stabilisce un traguardo e solo se viene raggiunto o superato il denaro viene versato al progettista; nel caso in cui il traguardo non sia raggiunto le donazioni saranno restituite.

C’è un importo massimo che un progetto può raggiungere?

No, un progetto può crescere in modo illimitato fino alla sua scadenza.

Come vengono gestiti i fondi raccolti?

Il denaro raccolto arriva sui conti di  di Intellectus (conto corrente bancario, conto Stripe e conto PayPal) Una volta che il progetto avrà raggiunto l’obiettivo Intellectus provvederà a versare la somma totale al progettista.

Posso modificare il progetto una volta pubblicato?

Certamente, se nel percorso di crowdfunding hai nuove informazioni per integrare il tuo progetto e per renderlo più interessante ti consigliamo di fare aggiornamenti e comunicarli alla community. Non saranno, ovviamente, ammesse modifiche che cambieranno la natura strutturale del progetto di partenza.

Come so che nessuno ruberà la mia idea?

Partendo dal presupposto che se hai un’idea e non lo dici a nessuno, nessuno potrà apprezzarla, pubblicizzarla, sostenerla e diffonderla: il crowdfunding si basa proprio sul fatto che le idee devono essere condivise per essere realizzate. Non aver paura di farti “rubare” l’idea, proprio perché se va online, tutti sanno che è tua. Inoltre, inserendola in un processo “crowd”, avrai la possibilità di raccogliere opinioni per migliorarla e, magari trovare professionalità che ti aiuteranno a realizzarla. Se la tua idea rimane nel cassetto, nessuno ne beneficerà, tu per primo!

Viene applicata una commissione alle singole transizioni?

Sì, Stripe e PayPal applicano tariffe per la ricezione dei pagamenti; l’importo viene addebitato al progettista. In caso il progetto con la modalità “all or nothing” non vada a buon fine la donazione viene restituita al donatore con l’addebito delle spese di transazione. Se la donazione avviene tramite bonifico bancario non vi è alcuna trattenuta.

Intellectus trattiene una percentuale sui soldi che raccolgo? Ottiene qualche diritto sulla proprietà dell’idea?

Sì, Intellectus trattiene una percentuale del 8% per ogni progetto “keep it all” e per ogni campagna crowdfunding “all or nothing” andata a buon fine. Intellectus non ha diritti sulla proprietà dell’idea. In fase di definizione del budget, però, occorre tenere in considerazione, che il sistema di pagamento via PayPal trattiene fino al 1,8% + 0,35 euro dell’importo donato.

Quali benefici posso ottenere oltre al finanziamento?

Attivare una campagna di raccolta fondi tramite il crowdfunding non significa solo reperire finanziamenti per la propria idea, ma anche metterla alla prova (gratis) sulla rete, aumentare i propri contatti, ampliare la community e interessare anche altre communities al di fuori della propria rete.

Se pubblichi un progetto su Intellectus hai la possibilità anche di pubblicizzarla attraverso diversi canali, online e offline, per mantenere lo stretto contatto con il territorio in cui il tuo progetto ha luogo. Allo stesso modo, partendo da questo strumento è possibile accedere ad altre fonti di finanziamento, proprio grazie alla credibilità acquisita tramite una campagna di crowdfunding andata a buon fine. Tramite le consulenze del team Intellectus puoi affinare il tuo business plan e strutturare la tua idea in modo che possa risultare più interessante anche per forme di finanziamento più tradizionali e per sponsorizzazioni.

Come si possono avere rassicurazioni sulla buona fede e credibilità dei progettisti?

Il crowdfunding è uno strumento che si basa fortemente sulla reputazione, sulla credibilità e sulla democraticità. In primo luogo, lo staff Intellectus valuta attentamente i progetti che vengono pubblicati, lavorando assieme al progettista per realizzare la campagna di crowdfunding . Il fatto di essere una piattaforma territoriale permette al team Intellectus di prestare massima attenzione ai progetti e ai progettisti, non lasciando che idee poco attendibili possano essere pubblicati sulla piattaforma. Oltre a questo, si chiede al progettista di “metterci la faccia” e di essere più chiaro possibile per poter attestare la propria credibilità. Ogni progettista, infatti, deve inserire più dettagli possibili relativi al progetto, fornire dei link che rimandino alla sua attività e mantenere aggiornato lo stato della raccolta attraverso gli update successivi alla sua pubblicazione. I potenziali sostenitori hanno inoltre la possibilità di comunicare con i progettisti per richiedere maggiori dettagli riguardo il progetto. Chi riscontra problemi con un progettista può segnalarcelo alla e-mail info@intellectus.it o attraverso la pagina contatti.
Intellectus si impegna a offrire più strumenti possibili ai progetti che chiedono aiuto ma non può, tuttavia, garantirne l’operato in prima persona, avendo ruolo di consulente esterno. Intellectus quindi non si assume responsabilità che vanno oltre ai servizi offerti e garantiti dalla piattaforma e dall’operato dello staff Intellectus; la trasparenza che sta alla base del web funge da garante alla logica basilare del crowdfunding.

C’è una selezione dei progetti pubblicati su intellectus.it?

Si, lo staff di Intellectus lavora a stretto contatto con i progettisti e valuta, in fase di proposta dell’idea, se il progetto è adatto a essere pubblicato sulla piattaforma, se è passibile di modifiche per poter attivare una campagna di crowdfunding. Intellectus si adopera per fare in modo che ogni idea innovativa possa avere la possibilità di raccogliere fondi attraverso il crowdfunding. Se un creativo ha un’ottima idea, ma non ha gli strumenti per metterla in essere, Intellectus si propone di individuare gli strumenti necessari per concretizzare l’idea e comunicarla al pubblico.

Come stabilire un giusto importo per il budget?

Molto spesso si ha poca percezione della cifra “giusta” che si vuole raccogliere. Per riuscire a individuare il budget bisognerà valutare diversi aspetti, e lo staff Intellectus è a tua disposizione per individuare la cifra più adatta da proporre per la campagna di crowdfunding.

Principalmente dovrai tenere in considerazione:

  • l’importo minimo che ti serve per realizzare materialmente il tuo progetto
  • la copertura dei costi per le ricompense e le spese di spedizione
  • le commissioni di pagamento di Stripe, pari al 1,4% + 0,25 euro dell’importo donato
  • la commissione dell’ 8% di Intellectus

Cosa succede se il mio progetto raggiunge il budget prima della sua scadenza?

Significa che la campagna di crowdfunding ha funzionato! Potrai superare il budget e continuare a raccogliere fondi fino alla scadenza del progetto.

Sono resi noti i sostenitori dei progetti?

Ogni sostenitore viene inserito nell’elenco pubblico dei sostenitori nella pagina del progetto, a meno che non scelga di restare anonimo.

Cosa succede alla scadenza del progetto?

Se alla scadenza del progetto il budget è raggiunto o superato, Intellectus si impegna a versare le somme offerte al progettista, che a quel punto provvederà a contattare e ricompensare i suoi sostenitori.

Cosa sono le ricompense?

Le ricompense sono la “moneta di scambio” del progettista per invogliare i potenziali finanziatori a sostenere un progetto. Per ogni offerta in denaro prevista il progettista deve corrispondere un’adeguata ricompensa legata al progetto. Più queste ricompense sono coinvolgenti, più il sostenitore sarà propenso a finanziare il progetto.

Chi può presentare un progetto?

Prerogativa per presentare un progetto su intellectus.it è proporre un’idea che abbia ripercussioni nell’Unione dei Comuni Piceni. Il progettista dovrà aver superato i 18 anni anni d’età.
Per proporre idee non legate all’Unione dei Comuni Piceni scrivere a info@intellectus.it oppure attraverso la pagina contatti.

Chi può donare?

Tutti. E’ possibile donare tramite carta di credito e bonifico bancario. Il sistema di pagamento mantiene traccia di tutte le donazioni che vengono riportate in un apposito database.